,

L’avvento degli abbonamenti nel Retail

23.01.2023

Solitamente associamo gli abbonamenti al mondo dei servizi, on-line e e-commerce in particolare, ma questa modalità sta prendendo sempre più piede nel Retail. Dall’elettronica al grocery, vediamo quali prodotti e settori sono coinvolti.


Formule e mercati a traino delle sottoscrizioni

Le “subscription” o sottoscrizioni, che tipicamente garantiscono risparmi ai clienti, non sono un’esclusiva degli e-commerce più grandi e famosi. Queste formule dilagano infatti a livello di piattaforme anche piccole, in svariati paesi e comparti. Tra le modalità più diffuse trovano spazio le “replenishment box”, ovvero gli acquisti di panieri di beni che costituiscono un vero e proprio carrello della spesa.


Imarc Group Research stima che nel mondo gli abbonamenti valgano ormai 73 miliardi di dollari, con una proiezione a 320 miliardi per il 2027. Venendo invece all’Italia, Deloitte sostiene che entro il 2025 i consumatori con un abbonamento Retail saliranno del 17%, in particolare nei mercati dell’elettronica, del grocery e della cosmesi. Recuperando infine una dimensione internazionale e citando uno studio di Deloitte Digital e Zuora, si può vedere come i mercati che trainano questa tendenza siano elettronica (19%), grocery (17%), cosmesi (15%), abbigliamento e accessori (13%), arredamento (10%) e bricolage (10%).


Presente e futuro del mondo degli abbonamenti

“Come emerge dal nostro rapporto, entro il 2025 ci si aspetta che il 20% dei clienti Retail in tutto il mondo sarà costituito da nuovi abbonati” spiega Enrico Cosio, Responsabile Retail Wholesale and Distribution di Deloitte. “Gli intervistati indicano, fra gli incentivi principali, la flessibilità, dovuta alle numerose opzioni contrattuali, la convenienza e la comodità dell’acquisto regolare”.


Sempre secondo l’indagine, nella sola Europa la disponibilità media mensile per un abbonamento è pari a 80,30 euro al mese per l’elettronica, 78,30 euro per alimentari e detergenza e 55,70 euro per la bellezza. Tornando all’Italia, il 40% dei nostri connazionali ha un abbonamento: un dato più elevato rispetto alla media europea (36%) e che, entro il 2025, interesserà il 57% della popolazione.


Le soluzioni professionali per negozi di Ricci & Caselli

In un Retail sempre a caccia di nuove formule e modalità, Ricci & Caselli offre soluzioni perfette per le esigenze di ogni tipo di negozio. Dai registratori telematici ai sistemi di pagamento, dalle stampanti fiscali alle bilance, tutti i nostri dispositivi assicurano semplicità di utilizzo, affidabilità e maggior efficienza.

Contattaci e ti proporremo soluzioni innovative e personalizzate!